Articoli

La prima colazione rappresenta un momento fondamentale da cui dipende l’equilibrio nutrizionale dell’intera giornata, in particolare, per i bambini e gli adolescenti.

Una colazione sana e completa è il modo migliore per iniziare la giornata, e questo vale tanto più per i bambini che, dopo 8-10 ore di riposo, hanno bisogno di fare il pieno di nuove energie.

La colazione dei bambini è un’abitudine fondamentale che va stimolata, poiché importante tanto quanto mangiare gli alimenti giusti. Ecco perché l’aspetto organizzativo deve fare la sua parte, al fine di creare un momento piacevole e di condivisione; sarebbe utile preparare la sera prima la colazione, curando anche il lato pratico, quindi apparecchiando la tavola e facendo preparare cartella e vestiti del bambino, così che abbia il tempo giusto da dedicare alla colazione.

5 colazioni per bambini sane e gustose

  1. Pane e marmellata

Il giusto apporto di carboidrati e vitamine, ideale consumato insieme a una spremuta di arancia o a uno smoothie di latte e frutta fresca.

  1. Latte e cereali

Ecco un’altra colazione sana e completa: lascia che il tuo bambino scelga i cereali che preferisce e, se sono ricchi di zucchero e cacao, riduci la dose e mescolali ai fiocchi di avena, cereale salutare ricco di proprietà benefiche.

  1. Uova, pane e succo fresco

Le uova sono un’ottima fonte di proteine, ideali se cucinate a la coque e non fritte. Unite a una/due fette di pane semi-integrale e a un centrifugato di frutta fresca garantiscono un apporto di nutrienti bilanciato e una impareggiabile carica di energia.

  1. Croissant fatti in casa

Spesso ritenuti ricchi di grassi e poco salubri i croissant possono invece essere alla base di una buona colazione, se preparata in casa facendo attenzione agli ingredienti utilizzati. Il cornetto perfetto? Preparalo con farina integrale, zucchero di canna integrale, burro e uova bio: la lievitazione naturale con pasta madre, poi, sarebbe il top. Farciscilo con miele o confettura di marmellata.

Via libera anche a torte e biscotti fatti in casa, purché preparati con la stessa attenzione per gli ingredienti utilizzati e senza abbondare con grassi e zuccheri.

  1. Frutta a volontà!

Se il tuo bambino ha poco appetito potresti proporgli un’alternativa colorata e divertente: gli spiedini di frutta, per esempio, incuriosiscono e piacciono spesso anche ai meno amanti del cibo. Puoi renderli più golosi aggiungendo un filo di sciroppo di acero, di agave o di miele.

Una colazione deliziosa aspetta i bambini del Campus Village tutte le mattine!

Richiedi maggiori info:

Tel: 327 026 8499 | Email: info@victoriavillage.it

Stimolare i bambini alla lettura è fondamentale: leggere dovrebbe essere per ogni bambino un piacere, una fonte di idee, riflessioni e pensieri.

Trasmettere ai bambini la curiosità per i libri e abituarli a leggere fin da piccoli e piccolissimi ha risvolti importanti per lo sviluppo della personalità dell’adulto che verrà, sul piano relazionale, emotivo, cognitivo, linguistico, sociale e culturale

Ma come invogliare i bambini alla lettura?

Evitare l’obbligo della lettura

Un errore da evitare è quello di trasformare la lettura in un obbligo, portando il ragazzino a identificare il libro solo con un dovere scolastico: questa è la strada migliore per allontanarlo dalla scoperta del piacere della lettura. La peggior strategia da attuare è l’obbligo, se si viene obbligati a leggere scatta immediatamente un meccanismo di rifiuto. Per questo, è importante permettere la scelta di testi, non sclerotizzarsi su libri proposti ‘per la sua età’ e scartare i volumi con tante pagine.

Stimolare il loro linguaggio

A seconda delle capacità di linguaggio dei bambini, dategli una piccola storia da leggere oppure siate voi a leggerla per loro. Una volta terminata chiedetegli di scegliere la parte che preferiscono: questo metodo può aiutarli a divertirsi scegliendo (e scoprendo) nuove parole e ad aumentare la voglia di passare alla pagina successiva.

Frequentare le biblioteche

Un ottimo stratagemma (e una buona abitudine per tutti) per motivare e incuriosire un bambino è trasformare l’incontro con il libro in un momento speciale: una buona idea è quella di fissare un giorno alla settimana per andare in biblioteca, al posto dei mille corsi di inglese, palestra, nuoto… Ormai, in ogni città, le biblioteche hanno spazi raccolti e gradevoli per i più piccoli. Le biblioteche, soprattutto quelle specializzate per bambini e ragazzi, possono avere un ruolo fondamentale in questo processo di crescita. In questo modo, andando in biblioteca, il bambino può vedere, toccare, sfogliare e scoprire da solo che esistono tantissimi libri di tutti i tipi, accanto a quelli che probabilmente considera una pura imposizione della scuola (o dalla mamma!).

Leggere insieme

Per aiutare il bambino ad associare la lettura a un’attività piacevole e divertente, e non a un dovere, occorre anche creare e favorire occasioni un po’ speciali, fuori dalle routine quotidiane. Un esempio? “Una bella merenda ‘letteraria’ tra amici, magari con il suo dolce preferito, è una situazione perfetta. Leggere tutti insieme, grandi e piccoli, ad alta voce, le storie più amate abitua all’ascolto e favorisce un momento di condivisione bello e importante, dove il libro è protagonista.

Victoria Village stimola la curiosità per i libri attraverso laboratori di lettura: leggere non deve essere un obbligo assegnato dagli insegnanti, ma un momento della giornata in cui sentirsi liberi, in cui provare emozioni speciali, viaggiare con la fantasia e sognare ad occhi aperti.

Inoltre, organizza visite alla biblioteca delle Oblate dove vengono lette storie ad alta voce per accendere la curiosità e la voglia di scoprire dei bambini.

Scopri il nostro programma settimanale!

O contattaci per maggiori info:
Tel. 327 026 8499
info@victoriavillage.it

CONTATTI

Victoria Village Junior
Via Vincenzo Gioberti 49 R – 61, 50121, Firenze
Tel: 327 026 8499 | Email: info@victoriavillage.it